COVID-19 :I bivacchi del Cai sono inagibili, in quanto spazi esigui e non sanificati

Non saranno chiusi, in quanto utilizzabili solo in caso di stretta emergenza, come recita il cartello che sarà esposto sulla porta dalle Sezioni proprietarie. Il cartello che sarà affisso sulla porta dei bivacchi “Bivacco inagibile causa emergenza Covid-19. L'accesso equivale all'assunzione per l'utente del rischio di contagio da Covid-19. Utilizza il bivacco solo in caso di emergenza”. Queste le parole scritte nel cartello che la Commissione centrale rifugi e opere alpine del Cai ha inviato in formato pdf ai presidenti dei Gruppi regionali, delle Commissioni regionali rifugi, del Club Arc Alpin e delle Sezioni. Un cartello che le Sezioni proprietarie dei bivacchi del Cai dovranno stampare e posizionare sulla porta di accesso degli stessi.

CartelloBivacchi Covid19 small

COVID-19:DIECI REGOLE DI COMPORTAMENTO PER IL RITORNO ALLA FREQUENTAZIONE DEI #RIFUGI

Mentre si attende la pubblicazione del nuovo DPCM sulle riaperture delle attività economiche, il #ClubAlpinoItaliano, su indicazione della Commissione Rifugi, ha elaborato il "PIANO RIFUGIO SICURO". Dieci indicazioni cui tutti gli appassionati di montagna dovranno attenersi per un ritorno alla frequentazione dei rifugi alpini e appenninici all'insegna del rispetto di sé e degli altri, della responsabilità, dell'educazione e della correttezza.

97492409 2895416597207687 4847575831460970496 o

COVID-19 : Le raccomandazioni del Club alpino italiano

raccomandazioni cai attività in montagna small   

Ogni appassionato di montagna è chiamato a fare la propria parte perché la ripresa delle attività non si trasformi in occasioni per la diffusione del contagio. Sono necessari una accentuata cautela e l’adozione di comportamenti responsabili, che innanzitutto significano rispetto del distanziamento fisico e svolgimento delle attività in maniera individuale o in compagnia delle persone conviventi. Il Club alpino italiano, al termine di una valutazione collegiale del Comitato Direttivo Centrale, del Comitato Centrale di Indirizzo e Controllo, degli Organi Tecnici Centrali e delle Strutture Operative,ha quindi predisposto le raccomandazioni essenziali rivolte non solo ai soci, ma a tutti i frequentatori delle terre alte: a. Rispetta puntualmente le disposizioni adottate a livello nazionale e territoriale (regione e comune), con particolare riferimento alle limitazioni imposte e alla adozione di comportamenti come le distanze e l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale, a tutela tua e degli altri.

Area riservata